Il paese dei nani

515960551vergogna.jpgDiario 180 – 186

Sono stato fuori Italia per cinque giorni, torno e… non è cambiato nulla di nulla. Non perchè ci credessi davvero, ma un po’ ci speravo, che so…  poteva attaccare un virus che appioppasse l’intelligenza a caso… oppure scatenarsi una tromba d’aria che diffondesse un po’ di dignità… o ancora, salissero delle mareggiate che portassero ai bagnanti un po’ di valori… niente… anzi, hanno giusto giusto approvato definitivamente la legge salva premier, altrimenti detta lodo Alfano (chi?)… E con buffonate come questa parlano pure di migliorare la giustizia… poveri noi. 

Per oggi ho detto anche troppo, concludo consigliando le due letture che mi sono fatto in questi giorni e che potrebbero risvegliare (non si sa mai) qualche buon spirito addormentato…

copt13.asp?f=9788861900301Il primo libro lo consiglio a chi davvero fosse interessato a farsi un’idea reale (cioè, su quello che succede veramente nei nostri Tribunali) e non preconfezionata dai tg, sulla situazione attuale della Giustizia in Italia: “Toghe rotte“. Vale più questo libro che mille discorsi. Per gente senza pregiudizi, vogliosa di capire con la propria testa.

 

 

copt13.asp?f=9788806191375Il secondo è “Il mondo senza di noi“, dove per noi l’autore intende l’homo sapiens. Nel libro si descrive un mondo futuro dove saremo solo polvere (che prima o poi arriverà), partendo da tutte le scempiaggini che abbiamo fatto fino ad oggi e che quindi lasceremo in eredità alla Terra che verrà… Solo per anime ecologiche forti pronte al peggio, se cercate qualcosa di leggero, comprate altro.

 

Prossimamente diffonderò il mio manifesto superpolitico. Restate in ascolto.