Altro giro… Ma il nostro turno, mai?

Anche la Chiesa trova iniqua la manovra. Non è stata prevista neanche una detrazione per l’acquisto di santini.

I supermanager pagheranno più tasse sulla loro liquidazione. Poveretti, come faranno ad arrivare a fine secolo?

Monti: “Molti sacrifici, ma italiani capiranno”. Almeno quelli in grado di reggersi ancora in piedi.

Monti: “Mamma mi diceva di stare alla larga dalla politica”. Meglio tassare tutti gli altri.

Monti: “Si deve tener conto dei mercati altrimenti sono schiaffi alla stabilità”. Avete mai provato a fare la spesa sui trampoli?

Card. Bertone: “I sacrifici fanno parte della vita”. Vostra.

Bersani: “La manovra va corretta un pochino”. Così pare troppo di sinistra.

Monti: “Al di fuori dell’euro ci sono la povertà e la stagnazione, l’isolamento e assenza di futuro per il paese e le giovani generazioni”. Oookay, buona la prima! Ora giriamo quella in cui il mostro entra in casa e squarta la bambina.

La manovra rivoluziona il mondo del lavoro: presto saranno i giovani a guardare i cantieri dove lavorano i vecchi. (di mauro dech – da Spinoza.it)

Altro giro… Ma il nostro turno, mai?ultima modifica: 2011-12-07T10:39:00+01:00da luk4.p
Reposta per primo quest’articolo

20 pensieri su “Altro giro… Ma il nostro turno, mai?

  1. Caro luk. Ormai ogni riso è amaro. Anche se meglio così che vergognarsi dei governanti. Cioè attacchiamoci a qualcosa per non annegare…
    Mio marito ha ritirato un referto all’ospedale ed abbiamo trovato che i dati anagrafici al punto “via” erano stati completati con un “BOH”. Cioè io non saprei dove vivo. Ormai la paranoia dilaga!
    Tirèm innanz!
    Anna

  2. Io so di essere intollerante al lattosio ma mica vado a fare le analisi, sennò poi è scritto bianco su nero e tocca prenderne atto. 🙂 Povero Luk…che vita infame. Tolti i piaceri della tavola non ti resta che il sesso. E il calcio, ovvio 🙂

  3. … quello che mi manda letteralmente in bestia è colpevolizzare i “vecchi” affermando che saranno responsabili “dell’assenza di futuro per il paese e le giovani generazioni”.

    Ciao Luk e buona serata. Sentire poi la Chiesa, per bocca di alcuni suoi eminenti rappresentanti, parlare di manovre che potevano essere più eque, è l’altra cosa che mi sollecita violenza pura. Questi, oltre che macellai (della società), sono maestri nel lavare i cervelli e ci stanno riuscendo perfettamente!

  4. no no…diamo a cesare quel che è di cesare: è stata una piacevole conversazione, davvero…oddio…a pensarci lui ha riso molto alle mie uscite e ne ha fatte poche di sue, ma per il resto…piacevole. Peccato per le scarpe 🙂

  5. bè, con quella frase ha confermato la sua stessa ammissione: una persona meno arrogante avrebbe semplicemente detto “io non vado pazzo per le scarpe da tennis” e non “tu hai sbagliato”. Vabbè…è tutta esperienza. 🙂

Lascia un commento