Armi di distruzione di massa

scudo%2Bfiscale.jpgLo scudo fiscale

“Roma – Via libera della Commissione Finanze del Se­nato, con il parere favorevole del governo, allo scudo fisca­le allargato. Il pagamento del­la sanzione del 5% per il rien­tro o la regolarizzazione dei capitali e dei patrimoni illeci­ti all’estero renderà non puni­bili anche alcuni reati penali fiscali e societari, compreso il falso in bilancio” (corriere.it). Chi, per esempio, avrebbe dovuto pagare il 43% di tasse su 1 milione di euro (quindi 430mila euro), potrà rientrare in possesso dei propri soldi nascosti all’estero, versando il misero obolo di 50mila euro. Come si vede, l’arma dello scudo fiscale, garantisce quindi una resistenza minima di 380mila euro per milione. Nessun’arma difensiva le è paragonabile.

La clava rettale

Italia – “Nel 2007, hanno dichiarato di aver guadagnato più di 200 mila euro, appena 75.689 italiani. Ossia, lo 0,18 per cento dei 41 milioni e 66.588 contribuenti, poco meno di due su mille. Ed è ancora niente. Perché dei 75.689 super ricchi, ben 43.006, cioè il 56,8 per cento, sono lavoratori dipendenti. Insomma: dirigenti d’azienda, funzionari pubblici di rango più o meno elevato, magistrati. Poi ci sono 18.811 pensionati, che rappresentano un altro 24,8 per cento dei Paperoni italiani. Invece i contribuenti che hanno denunciato di guadagnare più di 100 mila euro non sono stati che 382.662, meno dell’uno per cento del totale. Di questi, 218.198 (cioè ben oltre la metà) erano lavoratori dipendenti.” (wallstreetitalia.com) La clava rettale (anche detta intrusore anale o evasione fiscale), permette di andare in culo a un numero tale di persone che neanche Rocco Siffredi a fine carriera (o Papi) potrà vantarsi di cotali prestazioni sessuali. Per funzionare bene l’arma necessita che i lavoratori dipendenti e i pensionati paghino, in silenzio, quanto giustamente dovuto allo Stato affinchè tutti possano usufruire dei servizi degli ospedali, delle forze dell’ordine, delle scuole e università, dei trasporti, dell’assistenza agli indigenti,ecc. ecc… tutti, compresi appunto quelli protetti dallo scudo fiscale e armati di clava rettale (solitamente venduti abbinati).

dogcoupledoggysex.jpgLa coppia bellica sopradetta, considerata una tra le più letali tra quelle moderne, garantisce all’utilizzatore una vita sicura, proficua e salutare, alle spalle del prossimo, per generazioni.

Per il colpo di grazia ai milioni di vittime stuprate e ferite sopravvissute, esiste un’arma più piccola ma inesorabile: il terribile “dileggio”. Fornita dalla nascita, l’arma è assolutamente efficace, nessuno infatti ha mai resistito alla visione dell’evasore quando, col suv nuovo nuovo, porta il figlio alla scuola pubblica dove, grazie al reddito zero dichiarato, è regolarmente esentato dal pagamento del contributo per la mensa.

(…quando s’incazzeranno gli italiani? n.d.L.)

Armi di distruzione di massaultima modifica: 2009-09-25T12:31:00+02:00da luk4.p
Reposta per primo quest’articolo

13 pensieri su “Armi di distruzione di massa

  1. Ciao Luca,
    non so se preferirti quando scrivi con umorismo su fatti di attualità, com’è il caso del tuo post precedente (che qualche sorriso, amaro, lo strappa), o quando parli seriamente di un problema come lo scudo fiscale con annessi e connessi (che forse è più coinvolgente, meno ridanciano, ma procura soltanto maggiore mortificazione a chi si comporta onestamente). In tutti e due i casi, comunque, i tuoi interventi sono sempre puntualissimi. Anche se, purtroppo, non mi pare di scorgere molti connazionali che siano disturbati più di tanto di fronte a eventi tanto orrendi. Peccato.
    Buon fine settimana e un saluto da Angela

  2. La corazzata è come una ragazza nel suo sviluppo, ha qualche problemino di crescita ma superato quello diventa una gran bella ragazza sana e bella 🙂
    Dicevo come messina perchè anche qui, il presidente cominciò a parlare di stadio, di progetti, di gratitudine, di mancanza di fiducia, in pratica tutto doveva essergli concesso perchè lui ha portato la squadra in A… e come vedi appena qualcuno ha detto no aspetta mica sei un Dio, la squadra è fallita ed oggi siamo in serie D, dimostrando che il suo era un interesse economico e non di affetto per la città e la squadra… Ma firenze cmq ha le spalle + larghe, ma meglio che vigiliate sempre attenti e senza concessioni di gratitudini, perchè la fiorentina è di firenze non dei Della Valle, come il messina doveva essere dei messinesi che invece hanno solo assecondato le istanze dei Franza, facendosi annebbiare da progetti e belle parole supportate dai media.
    Ps: Ieri sera cmq meritava molto di + il Livorno…
    Buona domenica

  3. Ciao Luca,io ho firmato l’appello de “Il Fatto” per indurre il Capo dello Stato a non firmare la legge vergogna dello scudo fiscale.Una volta,poco dopo l’insediamento di questo governo,trovandomi dal salumiere a fare la spesa,incappai in una discussione tra lui ed un cliente.Il salumiere,tutto sorridente,rispondeva alle provocazioni del cliente (di sinistra) fino ad esclamare “chissà perchè tutti credono che noi commercianti votiamo in massa per Berlusconi”.Al che mi infilai nella discussione dicendo che non solo era vero che tutti i commercianti votano per Berlusconi ma che potevo anche fornire la ragione per cui questo avviene.Il salumiere,divertito,mi guardò incuriosito e solo quando dissi in modo perentorio “i commercianti votano Berlusconi per evadere le tasse in santa pace”,il suo sorriso si spense. Vedi,caro amico,è pure capibile che abbiamo una pressione fiscale spropositata per cui le piccole aziende sono quasi costrette a evadere per non soccombere,ma da questo a rendere un favore così grande ai “signori imprenditori”,ai mafiosi ed ai truffatori dello Stato a bordo di barche extralusso,ce ne passa.
    Qui nemmeno uno come Obama la spunterebbe con questa politica malsana.
    Buona domenica.
    artista1969

  4. Ciao Luca,
    tu dici “Ormai siamo all’intorpidimento della ragione. Non è un regime, no, è molto peggio”. Infatti, è molto peggio .. forza del combinato disposto rappresentato dall’utilizzo scientifico dei mezzi di comunicazione di massa!
    Trascrivo qui in parte un post di Jacopo Fo, pubblicato ieri sul suo blog: per leggere l’intervento al completo http://www.jacopofo.com/
    “questo mondo sembra un autoscontro per schizoidi. Una parte considerevole del genere umano vive in anestesia totale. … Tutti ogni tanto finiamo in anestesia totale, è fisiologico. Non si riesce a stare sempre attenti a quel che fai, ti rompi i coglioni o soffri troppo. E allora si va in anestesia: stato di trans con cervello spento e attive solo le funzioni vitali-lavorative essenziali. Ma poi c’e’ gente che vive costantemente in trans autocancellante. Non ci sono mai. Almeno non mentalmente presenti a quel che succede”.
    Malgrado tutto, non demordere!
    Buona domenica da Angela.

  5. la cosa peggiore di questo scudo come di tante altre belle idee del genere è che salvano il culo sempre a quei capitalisti…e non continuo che mi censurano di sicuro.

    Buongiorno luk e buona settimana a te
    ridiamo
    in faccia al mondo
    fin che si può ancora parlarne è già qualcosa
    ma credo che il grande fratello non sia così “fantascientifico”…
    potrei ipotizzare scenari fantasiosi, persino un racconto su un fantomatico segnale fantasma che viaggia insieme al digitale terrestre per scovare i “traditori” del grande … spetta che me lo annoto che ci viene fuori qualcosa di sicuro…
    ciao luk

Lascia un commento