Videocancrenacy

ITALY_VIDEOCRACY.sff.embedded.prod_affiliate.56.jpgTra un Gheddafi che vuole cancellare la Svizzera e un Berlusconi che vuole cancellare l’Italia, ieri sera sono stato a vedere “Videocracy”. Ora, non per fare il solito disfattista, però alla fine del film, che in realtà è un bel documentario sullo stile Michael Moore, la domanda che mi sono posto è stata: che figura ci facciamo all’estero? Noi italiani dico, tutti, non SB e basta. Brutta, è stata la risposta, ma così brutta che non mi viene in mente manco una metafora per esprirmere l’entità di tale bruttezza. Certo, il film descrive solo uno spaccato della nostra società e quindi non comprende tutti (io almeno non mi ci rivedo), però è talmente oggettivo e chirurgico nella sua precisione, che fa rabbrividire. Sì, perchè se l’italiano/a medio/a è quello che appare nel film (ed è quello/a, temo), c’è poco da fare, siamo nella merda, per dirla alla francese. A prescindere da SB, dai suoi conflitti d’interesse (che lì vengono citati senza alcuna enfsasi o sottolineatura), dalle sue escort (che lì manco citano) e dalle sue bugie (che lì vengono citate a mo’ d’esempio per descrivere la spregiudicatezza del personaggio). L’Italia è anche, soprattutto, quella che vive attaccata a mamma tv e da mamma tv ha appreso la buona e la cattiva “educazione”, come accade in ogni famiglia che si rispetti. Nonostante tutto, consiglio di andare a vedere il film, anzitutto perchè lo merita, e poi perchè riesce a ricordarci, impietosamente, al di là di come la si pensi politicamente, dove stiamo vivendo. Che poi a tanti questo posto piaccia così com’è, è un’altra questione.

Videocancrenacyultima modifica: 2009-09-07T14:05:00+02:00da luk4.p
Reposta per primo quest’articolo

9 pensieri su “Videocancrenacy

  1. Ciao Luca, non sò. Ora la situazione è chiarita, per fortuna.

    Il film ancora non l ho visto. ma appena avrò un pò di tempo, lo farò subito. Riguardo alla televisione, credo che una volta era la mamma, ora è una cattiva maestra, come diceva Popper. Questo film è talmente scomodo a SB8come lo chiami tu) che su nessuna rete televisiva è stato permessa la pubblicità per andarlo a vedere al cinema, con scuse veramente risicate. Buona serata!

  2. Ciao Luca molte grazie della segnalazione del film.
    Hai perfettamente ragione a dire che non ti rivedi in questa Italia e mi hai fatto venire in mente uno che scrivendo ad un blog di un giornalista si firma: “italiano di nascita non di costumi”.
    Io potrei aggiungerti ancora questo di mio personale: da credente mi rivedo sempre meno in questo gerarchia vaticana e italiana.
    Ciao, buona settimana

  3. Oggi Berlusconi ha detto che il 70% degli italiani è con lui e “vorrebbe essere come lui”.Io credo che gli italiani siano molto migliori e non perdo la speranza.Non ho ancora visto il film,lo farò prestissimo,anche se il tuo commento ricalca le mie prime impressioni.Prossimamente mi concederò un altro fine settimana a Firenze,magari prendiamo quel caffè insieme.
    artista1969

Lascia un commento