La cul-tura nell’Italia del XXI secolo

belle_donne.jpgDiario 121-128/II

In questi giorni mi è sorta una domanda tanto semplice quanto complicata (giuro che non ho bevuto). Prima devo fare una breve premessa. Come in molti si saranno accorti, con tutto quello che ci sarebbe da criticare e valutare sul comportamento e l’attività del Premier (dalla crisi economica sottovalutata al caso Mills), sembra che oggi l’interesse degli italiani si sia destato per il “caso Naomi”. Si è talmente destato, da mandare in crisi quella leadership di SB che sembrava infrangibile, dopo che gli sono state perdonate le peggio storie (dalle smargiasciate internazionali agli attacchi alla Costituzione), adesso il Presidentissimo sembra perdere consenso per una semplice storia da rotocalco. Là dove non è arrivata la dovuta etica pubblica, che dovrebbe interessare le coscienze di tutti, sembra essere arrivata la morale privata, che dovrebbe invece interessare solo a pochi curiosi. Un capovolgimento strutturale delle menti, lo chiamerei. E qui siamo alla domanda: perchè? Perchè, di un uomo che riveste un’importante carica pubblica, interessa di più la storia da gossip che non la condanna per corruzione di un suo coimputato? Cosa siamo diventati, noi italiani? E, soprattutto, cosa sono diventate le donne italiane, che vengono considerate solo se si parla di veline? E’ vero che tira più un pelo di gnocca che un carro di buoi, ma possibile che non ci sia nient’altro in questo Paese? E perchè le donne non si ribellano a questa pseudo cultura dominante del pelo, dell’apparente, del silicone? Una possibile risposta la dà questo bel documentario che consiglio a tutti di guardare. Se poi dopo, vi viene in mente qualche idea da darmi, magari mi illumino… o mi spengo definitivamente (metaforicamente parlando, è chiaro).

 

PS Giusto per non abbassare la guardia…

58032104.jpg

La cul-tura nell’Italia del XXI secoloultima modifica: 2009-05-27T12:13:00+02:00da luk4.p
Reposta per primo quest’articolo

7 pensieri su “La cul-tura nell’Italia del XXI secolo

  1. yemen? io mica vado nello yemen. parlavo della foto della zebra rossonera: non l’avevi postata anche ieri?
    riguardo al tuo quesito..che devo dirti? stiamo parlando di un uomo fortemente provato e ormai cognitivamente degradato. e non scherzo.

  2. Ecco, io invece voglio sapere sia di questa Noemi che dle caso Mills. Perché ? Perché un po sono civettuola come tutte le donne, un po sono una professionista che pure deve capire in che cazzo di paese esercita la sua professione, o no ?!

  3. bè..io non ho una grande stima del popolo italiano, “politicamente” parlando. non chiedermi perchè, ma lo associo ad un gregge di pecoroni. quindi figurati se mi stupisce questo atteggiamento: se poi penso a quando clinton finì nei guai per colpa della stagista (anche se la storia era un tantino diversa, me ne rendo conto) e tutti gli italiani a dire “evvabbè…ma saranno pure affari suoi!”, mi monta l’orticaria. 🙂

Lascia un commento