Il nuovo e il vecchio

Diario 26-27/II

L’ultima mi era sfuggita…. senza commento.

BUENOS AIRES – Una ‘battuta’ sui desaparecidos pronunciata da Silvio Berlusconi durante la campagna elettorale in Sardegna rischia di creare un caso diplomatico: il governo argentino ha convocato l’ambasciatore italiano a Buenos Aires, Stefano Ronca, a cui ha espresso “preoccupazione e disagio” per le affermazioni sui dissidenti di Silvio Berlusconi riportate oggi dal quotidiano locale Clarin,riferiscono fonti diplomatiche argentine.
Secondo il giornale, che in un articolo di mezza pagina richiamato in prima col titolo “Berlusconi macabro con i desaparecidos” cita un servizio de l’Unità di sabato scorso, in cui sono riportate le frasi pronunciate dal premier durante la campagna elettorale in Sardegna (GUARDA IL VIDEO), il presidente del Consiglio ha ironizzato sul dramma dei dissidenti lanciati in mare dagli aerei affermando: “Erano belle giornate, li facevano scendere dagli aerei..”. Il riferimento è al dramma dei ‘voli della morte’, tramite i quali i militari nell’ultima dittatura (1976-83) gettavano nelle acque del Rio de la Plata i sequestrati ancora vivi e addormentati.

24.JPGROMA – “Mi assumo le responsabilità mie e non. Basta farsi del male, mi dimetto per salvare il progetto al quale ho sempre creduto”. Dopo sedici mesi Walter Veltroni getta la spugna e il Pd si ritrova senza segretario. (ma quando era arrivato?)

silvio-berlusconi-david-mills.jpgMILANO – L’avvocato inglese David Mills è stato condannato a 4 anni e sei mesi per corruzione in atti giudiziari dai giudici del Tribunale di Milano. (mah.. e il corruttore chi è?)

 

 

L’angolo dei giochi

Indovina la differenza

 palermo-fiorentina-gilardino.jpg

 

 

 

 

 

 

 

 

 

0KF4JLJR--346x212.jpg

 

 

 

 

 

 

 

Soluzione: 2 giornate di squalifica

Sigla!

 

Il nuovo e il vecchioultima modifica: 2009-02-18T07:39:00+01:00da luk4.p
Reposta per primo quest’articolo

12 pensieri su “Il nuovo e il vecchio

  1. luca un pò fazioso questo post 🙂
    mi fermo sulla seconda… hai preso un immagine di parte, non è stato proprio come fai vedere… io sono d’accordo col fatto che il gol non era da dare, perchè il buon senso va oltre le regole, ma la volontarietà non ci sta proprio a differenza di gila.

  2. no, guarda…il pronto soccorso ha stupito anche me: fossi stata in quello della mia città credo sarei ancora lì davanti alla radiologia con la mia bella richiesta di lastre. quanto a me, non tanto per un senso civico molto sviluppato, quanto per la mia tendenza “ossessiva” io non sono mai salita nemmeno su un autobus senza biglietto. lo so…dovrei fare qualcosa per guarire

  3. Sulle “mani provvidenziali” è chiaro che sono stati fatti “figli e figliastri”,ma non dimenticare che qui siamo in Italia e la “giustizia” è disuguale per tutti.Sulla storia dei desaparecidos posso dirti che mi ha dato fastidio per diversi motivi.Uno tra i tanti è che ha subito scalzato la notizia del processo Mills.Sul sito di Repubblica.it avevo appena letto un articolo interessante sull’enfasi giusta data dalla stampa estera al processo in cui Berlusconi risulta(nonostante lodo Alfano)un corruttore.Poche ore e l’articolo è sprofondato nei meandri del giornale per dar posto a questa di notizia.Non che ironizzare sulle tragedie sia meno infausto,ma questo fa parte della “calcolata stupidità” del premier,della “normale amministrazione”.
    artista1969

  4. Cia Luca, grazie del tuo commento sul mio blog. Lui ha capito bene com’è il “giochino” e se ne serve con il cinismo che gli è proprio, sostenuto e spalleggiato dai mezzi di informazione che suono “cosa sua”. Così, tra il caso Englaro, gli obbrobri contro gli immigrati e la ridicolizzazione dei desaparecidos argentini, tutto ciò che stoltamente viene scritto nel giornali o che ascoltiamo nei Tg ci distoglie scientemente dai problemi reali – in questo stato di crisi che ancora non si è manifestato compiutamente – come quelli della difesa dei salari e delle pensioni, degli ammortizzatori sociali, della lotta all’evasione fiscale. E il popolo italiano, irridente per imitazioe nei confronti della Costituzione e del Capo dello Stato, segue come un gregge di decerebrati il “pifferaio magico”, senza rendersi conto che trascinerà tutti quanti nella voragine. La (dis)informazione impazza, e chi non frequenta Internet non ha avuto neppure modo di conoscere la vicenda di David Mills, condannato per corruzione. E dove il corruttore è quello stesso individuo che, con la stessissima faccia di bronzo, assistette indifferente – e impunito, allora esattamente come ora – alla condanna per analogo delitto del suo amico Previti. Mi risuonano nelle orecchie le parole di Gesù Cristo in tanti passi evangelici: “Verrà un giorno…”: ebbene, un giorno tutto questo, senza dubbio, avrà fine. Mao diceva di “sedersi sulla riva del fiume e di attendere…” Neanche Giobbe ebbe la mia (e forse anche la tua) pazienza.
    Un saluto da Angela

Lascia un commento