L’America negli occhi, le foto

Finalmente le foto de “L’AMERICA NEGLI OCCHI”, rivisitazione di Silvia Rizzo del monologo di Alessandro Baricco “Novecento”. Il monologo è stato interpretato da 12 attori che si sono scambiati continuamente i ruoli durante le varie scene (tutti tranne Tommaso, il bravissimo ragazzino che ha interpretata Novecento bambino). Il tutto con la cornice dell’accompagnamento musicale in diretta di quattro musicisti nascosti da una tenda. Un vero avvenimento.

627466178.jpg

 

L’America negli occhi, le fotoultima modifica: 2008-10-27T14:35:00+01:00da luk4.p
Reposta per primo quest’articolo

20 pensieri su “L’America negli occhi, le foto

  1. un dialogo con sofia te lo consiglio invece…

    per noi è una settimana delicata questa, una vittoria crede aprirebbe la strada del campionato abbastanza tranquillo ma una sconfitta farebbe traballare un po tutto (i media a noi non risparmiano nulla)…
    però quando canterai interista pezzo di m…. pensa che lo dici anche a me 😉
    ciao

  2. Mi piacerebbe tanto incontrare Brunetta. Sai, sono piuttosto giunonica, tipo la statua della libertà, (un metro e ottanta con i tacchi da 5 cm che porto normalmente), credo che saremmo una bella coppia. Avevo un preside che era alto come me quando ero seduta, mettevo sempre tutte le carte in alto.. adesso che ci penso.. forse non era corretto. Anna

  3. Oh Lucche, ma che l’hai vista ieri sera la trasmissione quella sul “biscione”
    Quel rincog******* di mosca con quel pubblico di “intellettuali” l’hanno fatto morbido il Gila.
    Ma l’addetta stampa della societa’ che di solito l’è come un francobollo attaccato alla busta..si era forse appisolata?
    Io li avrei mandati tutti affanc***
    Bona Ugo

  4. @Cris
    No, certe trasmissioni pornografiche non le guardo più da anni, ma mi hanno riferito. Che dire? Hanno raggiunto il loro scopo, infatti Gilardino è stato squalificato e Ibrahimovic, per la gomitata a gioco fermo, no. Complimenti, questo paese ha e continuerà ad avere per sempre una classe dirigente da fogna, sia che si parli di calcio che si parli di politica. Vomito e basta.

  5. calma luk… calma… calma… se no a mercoledi nn ci arriviamo.
    la squalifica di gila era d’obbligo si è sempre applicato quella squalifica, gila ha sbagliato ed ha pagato non ci sono molte discussioni. anch’io a prima botta credevo all’involontarietà ma rivendendo bene è chiaro che ha spostato il braccio magari in modo istintivo ma la volontarietà c’è… su ibra pretendere una squalifica mi sembra al dir poco esagerato, non c’è nessun colpo violento in area succedono sempre dei colpi scoretti… ibra ha avuto un atteggiamento poco coretto ma non era un colpo violento da squalifica…
    gila andava squalificato non c’è discussione… poi lascia stare le strisciate… hai visto il possibile rigore su obinna (che nn c’era), quanti di quei contatti a fine partite gli anni andati decidevano le partite?…
    ma nn dovevamo parlarne più di calcio… o mi porti a parlarne per portare sfiga 🙂

  6. ciao eccomi ripassare dopo un pò di tempo per un saluto ho scelto un bel momento per ripassare la nostra posizione in classifica stà risalendo quindi quale momento migliore per un saluto ciao luck mi mancate ma la vostra amicizia si fa sentire anche a blog chiuso per questo ha ancr piu’ valore

  7. Sai Luca qualche anno fa l’insetto ha dovuto pagare a “Mondo” cento milioni di vecchie lire per delle str******” dette solo per aprir bocca.

    Le str****** dette ieri con tale cattiveria non sono purtroppo perseguibili per legge, ma “perseguibili” dal popolo dei tifosi viola.
    Banniamo,(tu l’hai gia’ fatto) il biscione dalla tv.
    Bona Ugo!

  8. @ Dalai
    Dovremo lasciar perdere che tanto noi non ci possiamo fare nulla e poi non ce l’ho certo con te o con gli altri tifosi nerazzurri. Giusto per la precisione però bisogna chiarire qualcosa. La questione per me è molto semplice: 1. in Italia, mai nessuno è stato squalificato per i falli di mano con la prova tv (ti ricordo, a mo’ di esempio, il fallo di Zauri in Lazio-Fiorentina nel famoso 2005 che quasi ci costava la retrocessione, e poi ci è costata la penalizzazione, e il fallo di mano di Lavezzi in Napoli-Atalanta dell’aprile scorso); 2. non è affatto certo che il fallo è volontario (benchè certamente istintivo) perchè se guardi bene le immagini vedrai che nell’istante che il braccio del Gila si muove, dietro di lui si muove anche il ginocchio dei Dellafiore, movimento che, quindi, crea quanto meno il DUBBIO che il fallo di Gilardino non sia voluto, per norma e consuetudine, se c’è il DUBBIO non si punisce, su questo non ci piove; 3. se applichi questa regola su un’azione in cui l’attaccante è evidentemente danneggiato da dietro senza NESSUNA possibilità per lui di fermarsi, spiegami quanti altri falli molto più volontari di questo, con conseguente vantaggio per la squadra X o Y dovrebbero essere vagliati dal giudice sportivo e, quindi, in conclusione, a cosa servirebbero gli arbitri? 4. il risultato è che privi il migliore attaccante italiano del momento, del suo diritto a partecipare a una delle gare più importanti dell’anno, SOLO per dei dubbi e SOLO per dare l’esempio. E perchè l’esempio non lo danno, ad esempio, annullando il primo rigore dell’Udinese di ieri, concesso per fallo FUORI area? Oppure squalificando Maicon per il fallo certamente da rosso ma che il rosso non l’ha visto? E non mi parlare di regolamenti perchè, allora, per regolamento, nel DUBBIO non squalifichi neanche Gilardino. Questi sono fatti, il tifo non c’entra, e io mercoledì vorrei vedere la migliore Inter a Firenze (la questione Ibra era una provocazione voluta), voglio però anche il diritto di vedere la migliore Fiortentina e non una Fiorentina monca SOLO per dare, oggi, un esempio che in realtà non si è mai voluto dare. Io non sono per i torti agli altri, sono per i torti a nessuno. Gilardino ha sbagliato, ma mai da dover subire una squalifica, se siete onesti non potete che convenirne. Grazie.
    Detto questo, tanto siete i più forti quindi… toh, un gufo… :)))

Lascia un commento