Non è un paese per persone oneste

Diario 248 – 250

Video per le donne e gli uomini di buona volontà, perchè la voce passi e qualcun’altro si renda conto di come siamo ridotti in questo paese, che di sicuro non è fatto per le persone oneste.

Per i bischeri ‘un c’è paradiso (e per i furbi c’è l’Italia).

Non è un paese per persone onesteultima modifica: 2008-09-25T16:06:00+02:00da luk4.p
Reposta per primo quest’articolo

38 pensieri su “Non è un paese per persone oneste

  1. grande marco travaglio… finalmente stasera ritorna anche annozero!!!!

    addirittura, non ho visto la partita, so che siete stati surclassati in tutto… problemi nello spogliatoio è una cosa grave, mi sembra strano essendo stato da sempre lodato da tutti.

  2. ieri ci hai azzeccato quasi! Avevi scritto, da me, 2-0. Infatti mancava solo un gol e la previsione era esatta, anche se tu volevi scrivere 0-2. Non ti ho detto niente per scaramanzia, ma ieri sera ti ho pensato!
    Speriamo bene, amico mio.
    Come direbbe un mio conoscente dalle parti del mare: “Che libecciata!”
    Ciao e grazie per gli auguri!

  3. Vabbè, ho perso venti minuti del mio tempo prezioso…
    L’Italia è uno schifo, queste cose non aggiungono nulla a quanto si sapeva ma va bene che se ne parli fino a che si formi una coscienza.
    Berlusconi la farà sempre franca, finchè saremo convinti che la mafia sia quell’associazione con sede in Sicilia e che traffica in droga ed edilizia sporca.
    La mafia è il sistema Italia, tutto, si chiama piovra perchè i suoi tentacoli sono la Magistratura, il parlamento, le istituzioni.
    Tutte?
    Tutte.

    Travaglio mi sta sulle balle, sarebbe più ascoltato (è invece credibile) se non trasparisse un odio personale, magari solo odio verso le malefatte.

  4. Invece sbagli, noi lo seguiamo, io mi attacco allo schermo, ma non è affatto senza importanza che la gente diffidi della sua manifesta intolleranza personale, ne va del seguito, del consenso, che sarebbe il fine della sua opera. Quando parla del caso Olmert, o del commercialista, è troppo preso dallo show, gode come un “grillo”, per me non è ininfluente, a prescindere dal fatto che io voglia o no cenare con lui.
    La gente deve incazzarsi, deve dire “lodevole”, finalmente uno che ci dice le cose come stanno, non ridere e fregarsi le mani per le bordate che tira a Berlusconi, altrimenti finisce tutto li, e Berlusconi è il primo a congratularsi per la fattura dell’esibizione.
    Questo è il mio parere.
    A proposito, vieni a farti una risatina, se ti va.

  5. No, giuro, era uno scherzo! Guarda, mettiamola così: il calcio non mi appassiona, tanto che per voi tifosi dico un’eresia: mi fa piacere se le squadre torinesi vincono… va bene?

    Maronnina bona… bisogna stare all’occhio quando si ha a che fare con voi toscani!

  6. @Teo
    Quando MT parla di Olmert cita un esempio di correttezza da seguire, quando parla del commercialista spiega le prove del processo, dov’è che vedi lo show? Siamo al solito discorso, se uno mostra la luna non si deve parlare del dito, guardiamo la luna e poi, caso mai, se ci resta il tempo e la voglia, giudichiamo anche il dito con la lacca sull’unghia.
    Se hai visto il video fino in fondo, le bordate su Berluscini le dà perchè in questo cazzo di paese non c’è un media uno che dica le notizie come stanno. Che cavolo me ne frega se ha l’aria del maestrino e forse gode come un grullo? Nulla, non me ne frega nulla, è il messaggio quello che conta, non chi e come lo dice. E finchè vivremo in questo “regime” dell’informazione io ringrazierò lui e quelli come lui che hanno il coraggio e la forza di dire la pura e semplice verità. Questo è il mio parere.

  7. Aggiungo un elemento a quanto detto da Travaglio: la moglie di Mills (ministro nel governo inglese) è ormai la ex-moglie poiché dopo essere venuta a conoscenza del “compenso” (conseguente alla corruzione) percepito dal marito per rendere falsa testimonianza ha rotto i rapporti con David Mills perché neppure un’ombra pesasse sulla rettitudine che deve guidare un membro del governo.
    Travaglio è un giornalista che si documenta, ed è in base ai documenti che si procura direttamente nelle cancellerie dei tribunali che è tanto circostanziato nella denuncia delle malefatte di coloro che ne compiono. Travaglio denuncia all’opinione pubblica, dunque. E aggiungo, con un certo coraggio. Che porga a noi le informazioni di cui viene in possesso con una buona dose di ironia non cambia affatto la forza della funzione civile, anzi civilissima, che svolge. Sarebbe forse il caso di fare sempre attenzione più ai contenuti che alla forma… Se la gente diffida della sua intolleranza, è la gente – o almeno “quella” gente, che è clamorosamente in errore (cosa d’altra parte a cui è avvezza da un bel pezzo…). Vorrei mi si desse un solo motivo per convincermi che di fronte a certi fatti – e anche a certe dichiarazioni – occorrerebbe rimanere imperturbabili, ed esercitare sempre e comunque tolleranza (cioè sopportazione, comprensione, disponibilità, eccetera). Nei confronti di chi, poi? Di delinquenti e grassatori? Di corruttori e disonesti? Di puttanieri, e non solo (ma anche) nel senso comune che ha questo termine?: nei confronti di costoro nutro un sincero disgusto e non riesco a tollerare che grazie alle loro malefatte sia offesa, oltre alla mia personale dignità, quella di tutti coloro che si comportano onestamente. Gesù Cristo, se la memoria non mi inganna, non tollerava affatto i mercanti nel tempio. E tanto meno gli ipocriti…
    Un saluto a tutti da Angela

  8. Dovrei scrivere riportando un discorso di 24 minuti… non ce la posso fare o). Questo per dire che se Travaglio non facesse un monologo ma trovasse di fronte a sé un giornalista di segno opposto altrettanto documentato qualche dubbio sorgerebbe, come spesso accade se si ha l’umiltà di documentarsi anche su quotidiani di inclinazione diversa da quella propria di ciascuno di noi (oltre che l’umiltà di ascoltare per 24 minuti anche chi ci sta sulle palle o), senza “diffidare della sua intolleranza” ). E lo dico anche per me ed i miei “amici”.

    Per quanto riguarda il discorso a cui mi riferivo no, non è quello a cui accenni nel tuo commento, è il fatto che Berlusconi sia un imprenditore italiano che ha avuto la pessima idea di mettersi in politica.

    Buona serata Luk!

  9. Dovrei scrivere riportando un discorso di 24 minuti… non ce la posso fare o). Questo per dire che se Travaglio non facesse un monologo ma trovasse di fronte a sé un giornalista di segno opposto altrettanto documentato qualche dubbio sorgerebbe, come spesso accade se si ha l’umiltà di documentarsi anche su quotidiani di inclinazione diversa da quella propria di ciascuno di noi (oltre che l’umiltà di ascoltare per 24 minuti anche chi ci sta sulle palle o), senza “diffidare della sua intolleranza” ). E lo dico anche per me ed i miei “amici”. Per quanto riguarda il discorso a cui mi riferivo no, non è quello a cui accenni nel tuo commento, è il fatto che Berlusconi sia un imprenditore italiano che ha avuto la pessima idea di mettersi in politica.
    Buona serata Luk!

  10. Luk, io non ho criticato quello che dice su Olmert e il commercialista, non mi pare, è inutile che me lo spieghi, l’ho visto bene il video, solo che a me da fastidio come lo dice ( a me e a tutti quelli che conosco, almeno la maggior parte, che vuoi farci, è possibile?)
    Poi ho espresso la mia opinione che il seguito che avrebbe sarebbe maggiore (secondo me!!!) se cambiasse modo di esprimersi (è possibile?).
    Da un po di tempo sei ostile e cinico nei miei confronti, davvero in maniera insopportabile, lo so che abbiamo spesso discusso, ma se ho sbagliato ti ho chiesto scusa, quando mi sono ritenuto offeso invece mi hai detto che non ritenevi di dovermi delle scuse. Qual’è il problema?
    Io cerco di essere gentile e rispettoso, tu sei sempre più brusco.
    Inoltre cedi alle sviolinate (pensi con la tua testa) e non rimandi al mittente allusioni a quelli che fino a quel momento si ritenevano tuoi amici.
    Poi se io chiudo un commento con “Questo è il mio parere”, e tu per ripicca chiudi il tuo cosi, dimostri che è tutto vero quello che dico.
    Oh, io parlavo di Travaglio, mica di un tuo parente.
    Date le premesse, non ritengo sia utile per entrambi scambiarci opinioni.

    Ciao.

  11. Tranquillizzatevi, che ci pensa una certa stampa a tentare di delegittimare con puntiglio e sistematicità – e con molto meno rigore – Travaglio e ciò che riferisce e sostiene; insisto, documentandosi molto attentamente. Tentativi finora finiti in cacca, con rispetto parlando (si veda l’ultima polemica con D’Avanzo di “Repubblica” che non ha saputo più a che cosa attaccarsi). E’ abbastanza noto che Travaglio sia letteralmente bandito da tutti gli ambiti televisivi (Santoro escluso) e radiofonici (Radio Radicale esclusa); entra in rapporto dialettico con tutti coloro che sono presenti ai pubblici convegni e iniziative varie a cui non si sottrae, e dove regolarmente viene attaccato e altrettanto regolarmente risponde, mantenendo sempre toni pacati, ma non rinunciando alla documentazione giudiziaria (documenti pubblici) di cui, ripeto, ciascuna persona di buona volontà e buonafede può fornirsi (spendendo tra l’altro pochi euro) presso le cancellerie di tutta Italia, isole comprese: occasionalmente, un lavoro che faccio anch’io, tra l’altro. La magra volta che ad attaccarlo ad “Anno zero” è intervenuto Sgarbi, ricordo come quest’ultimo – un ammasso di balle e di supponenza megagalattiche – fu ridotto letteralmente a uno straccio. E ricordo anche che Fabio Fazio, che l’aveva intervistato a “Che tempo che fa” ha visto da vicino il licenziamento per “essere stato troppo morbido nel contrastare l’ospite Travaglio”… Altre occasioni di presentarsi agli strombazzati “milioni di telespettatori”? Nada….
    Buona serata.

  12. Sera…. entro solo per un saluto nonostante il blog sia fermo per ringraziarti anche se in realta’ sei un nemico:))) ah no dimenticavo devono passare altri quattro mesi circa.
    Cmq grazie.
    Un abbraccio
    Ahhhh P.S.: mi spieghi cosa significa ………… L del tuo commento? mi stai facendo scervellare te possino:))

  13. @Teo
    No guarda, qui è il solito problema di comunicazione che abbiamo noi due.
    Io parlo in un certo modo (duro? può essere) con te, perchè è con te che si sollevano certe discussioni, ma poi in pratica non ce l’ho affatto con te.
    Il fatto che io alzi il tono è solo perchè l’argomento mi prende in particolare, come succede a te con la chiesa.
    Se leggi il mio commento, a te non contesto niente di preciso, il mio era uno sfogo in generale, perchè ai fatti esposti da Travaglio si risponde spesso (come hai fatto per l’appunto te) dicendo che lui è antipatico ecc. ecc. e a me questo discorso mi fa andare in bestia. Quindi mi infervoro senza avercela con nessuno in particolare e purtroppo stavolta ci sei finito di striscio te. Effettivamente questo è un mio problema e ti chiedo scusa.
    Te però cerca di prendere le cose in un altro modo perchè io non sono affatto “cinico e ostile” e nemmeno ti ho offeso, quindi se la vedi così è per un “sentire” tuo a cui io non posso mettere mano se non, appunto, evitando di commentare.
    ‘Notte

  14. E’ mai possibile che quando si parla di problemi così grandi su cui Travaglio fornisce spunti e informazioni importanti si finisce sempre con il parlare di Travaglio e non dei problemi?Allora è proprio vero che il “sorrisone ipocrita” di qualcuno slanciato verso il basso ipnotizza così profondamente?Ha così tanto carisma il “venditore di pentole”?Il “simpaticone” di Arcore batte l’antipatico giornalista Travaglio.Con lui anche i vari Belpietro,Facci,Giordano(ma cos’è?un uomo o un ermafrodita?),Rossella,Ferrara,Fido,ops,Fede,Vespa,Porro(un cognome uno schifo)e tanti altri del carrozzone.Troppo simpatici tutti per Travaglio.Chi si informa sul serio legge tutti,io lo faccio sempre.Strano che finisco con il condividere quello che dice l’antipatico Travaglio.Sarò antipatico anch’io,probabilmente ma non è questo il problema.Appunto,svegliatevi,NON E’ QUESTO IL PROBLEMA!
    Grazie a te per aver raccolto il “Passaparola”,informane uno,forse spingerai cento a pensare con la propria testa,forse.
    artista1969

  15. 24:47 troppo per me
    oggi non ho tempo…
    oggi voglio stare spento…
    basta farsi fottere…
    ha già visto che cosa le puo’ crollare addosso, è già stata punita, per ogni sua distrazione o debolezza, per ogni candida carezza…data per non sentire l’amarezza….

  16. Bravo Luk, Travaglio è un giornalista onesto ed informatissimo: “Purtroppo” dice la verità e questo ormai nel nostro paese è diventato fastidioso.
    Personalmente poi, anche esteticamente lo trovo piacevole (magari c’è chi preferisce Ferrara).

    E comunque, come ben hai scritto tu, quello che conta è la luna, non il dito.

    Grazie Luk, buona serata!

  17. Ciao Luk
    Il papa manda messaggi, l’Osservatore critica il governo e lui chiede!!!!! secondo te non c’è una strategia?!?!?
    Angela come al solito espone in modo esauriente tutto, ed arricchisce sia me che il blog.

    PS: Annozero è ritornato alla grande, quello si che è un programma che informa!!!!

  18. Ciao Luk, concordo con il tuo (e mio) attento lettore, è mai possibile che si esprimano opinioni su Travaglio uomo!?
    Ma non è possibile..!!!
    Inconcepibile…sono basito. €: )
    Ma io non leggo tutto, non mi informo sul serio, non sono di sinistra.
    Ma come faccio a farmi delle idee se non sono di sinistra, mannaggia alla miseria… Travaglio è un must della cultura e dell’informazione, io non penserò mai con la mia testa….se non guardo tutte le puntate di Santoro, se non ragiono come Travaglio, se non sbavo dietro la Guzzanti, resterò ignorante…
    Magari adesso rinnego la Chiesa, il mio battesimo, cambio idee politiche, ideologie, libri, altrimenti che uomo sono, io voglio essere nell’elite di sinistra che pensa, ragiona, che ha ragione!!!
    Non l’avevo mai capito, ora mi sento illuminato, la cultura e il lume appartengono a pochi, autoincensati intellettualoidi di sinistra.
    O non è cosi?
    Ma si, chi mi dirà mai che non è cosi, che è un errore, un’arrogante presunzione?
    Va bene su questo blog, è giusto che il dibattito resti qui.
    Mi dovevi un’arringa appassionata, un sassolino.
    Un saluto Luk, come sempre mi comprenderai, il più comprende il meno si diceva una volta.
    €: )

  19. Luk carissimo, nemmeno una parola era per te se non il saluto, mi attenevo a quello strano gioco di giudicare l’opinione degli altri passando per illuminati, che vige da un pò di giorni dalle tue parti.
    Sono stato forzatamente ironico, paradossale, tanto da apparire male informato, ma va bene, anche se il messaggio era un altro e per altri.
    ciao, buona serata.

Lascia un commento