il manifesto SOttoSopra

manifesto super-politico di speranza e soccorso 

Se…

…sei stanco…

…dei politici che non hanno idea di come vivano le persone normali,

…dei distinguo furbeschi, dei bizantinismi di prassi, del menefreghismo truccato da moderazione,

…dei discorsi vuoti e auto-referenziali degli intellettuali navigati,

…dei comici che fanno politica per colpa dei politici che fanno i comici,

…degli ipocriti che sanno ben imporre agli altri regole che sono i primi a non rispettare,

…di una classe politica che prima di legiferare in casa propria deve chiedere al Vaticano,

 …pensi…

…che l’onestà e la coerenza siano parte essenziale della rappresentanza democratica,

…che la politica sia solo e soltanto servizio e sacrificio e non un modo per diventare potente, ricco e invidiato,

…che le veline debbano stare più spesso in tv e i politici più spesso in parlamento e non il contrario,

…che anche la Giustizia terrena debba riguardare tutti indistintamente e non tutti tranne qualcuno,

…che i diritti di chi commette reati non possano mai essere anteposti a quelli di coloro che i reati li subiscono,

…che il giustificazionismo non sia un buon metodo educativo,

…che per il bene comune si debba guardare oltre il proprio giardino,

…che l’accettazione del diverso non debba essere riconosciuta solo agli attori e ai calciatori famosi,

 …ritieni…

…che l’istruzione debba essere formata prevalentemente da una scuola pubblica che funzioni e mai dalle tv,

…che il diritto alla salute non possa dipendere dal portafoglio,

      …che l’informazione pluralista debba essere una certezza e non un’eventualità,

…che il principio della libera religione in libero Stato non possa diventare quello dello Stato semilibero sotto tutela religiosa,

…che ecologia significhi rispettare il pianeta e tutte le creature che ci vivono, sempre e non solo quando non torna scomodo,

…che la tolleranza non sia solo un termine scientifico,

…che non esista una guerra con dei vincitori e che l’unica giusta sia quella mai combattuta,

…che le libertà di pensiero, parola e opinione non siano teoriche ma debbano essere semplicemente realtà,

…che chi è vissuto e morto per darci la Repubblica e la Democrazia non l’abbia fatto inutilmente e la Costituzione sia ancora un libro fondamentale, anche se non capisci quale possa essere, nel XXI secolo, il senso del dividersi tra destra, sinistra e centro,

…che un’altra Italia sia possibile,

 

…allora sei nel pensiero SOttoSopra.

 

SOttoSopra non è un’associazione né un circolo, tanto meno un partito. Non persegue alcuno scopo se non quello di risvegliare le coscienze.

SOttoSopra significa credere nell’equità sociale, nell’ecologia, nella solidarietà, nella tolleranza e nel rispetto reciproco tra diversità, nella laicità, nel riconoscimento delle proprie radici senza dogmi, nella forza della cultura, nel ritorno dell’etica in politica e nella coscienza del paese.

SOttoSopra sostituisce la visione arcaica da destra o da sinistra, del giudizio da conservatori o da progressisti, con l’essere al di sotto o al di sopra del problema reale o del principio da trattare di volta in volta, avendo la rotta ben orientata sul cambiamento del pensiero cretino dominante e la bussola piantata nella Costituzione repubblicana e nella Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo.

 Se vuoi manifestare il SO.S. che è in te, copia e incolla sulla tua pagina il testo a fianco del bannerino che preferisci


il manifesto SOttoSopraultima modifica: 2008-07-28T14:16:00+02:00da luk4.p
Reposta per primo quest’articolo

82 pensieri su “il manifesto SOttoSopra

  1. ohhhhhhh, finalmente è arrivato
    dove lo posso sottoscrivere:-))))))))
    “che l’accettazione del diverso non debba essere riconosciuta solo agli attori e ai calciatori famosi,” lo usata l’altro giorno mentre discutevo cn un interista che faceva discorsi quasi razzisti
    ciao

  2. Io credo che…
    …svegliarsi al mattino, guardarsi allo specchio, lavarsi il viso
    sia una fortuna che Qualcuno ci ha dato e che va sfruttata tutto il giorno
    …errare umanum est
    ma essere presi per i fondelli NON è proprio il caso
    …se fa il comico, FALLO!, se fai lo scrittore, FALLO!
    se fai il politico… VIVILO!
    …quello che diceva mia mamma a riguardo delle persone più deboli
    NON sia contemplato in questa dichiarazione di EMERGENZA NAZIONALE

  3. Ciao Luca, ti ringrazio del commento soprattutto perché mi ha procurato l’occassione di conoscere il tuo blog: una plendida scoperta!
    Ho letto i vari punti del manifesto del pensiero sottosopra e mi sembra di condividerli tutti o quasi tutti; mi sento quindi pienamente inserito in questo pensiero.
    Quali i punti più belli? E’ difficile dirlo, potrei elencare quello sulla libertà religiosa che non deve trasformarsi in sudditanza alle autorità religiose, quello sulla istruzione pubblica, ma altri ne potrei aggiungere.

  4. forse era arrivata anche l’ora di toglierlo, ormai lo scudetto è passato e il prossimo sarà un altro campionato, mi sa che vado a togliere anche la bandiera sul balcone:-)))))))))) sn rimasto l’unico ad avercela ancora:-)))))

    nn sara un piccolo sondaggio a far cambiare idea…
    pultroppo neanche uno a livello nazionale lo farebbe, qui conta solo l’opionione della chiesa:-(((
    PS: grande calcio stasera, in bocca al lupo:-)))

  5. è un altro mondo, ma la colpa è di noi siciliani, che abbiamo sempre chinato la testa senza mai opporci alla mafia al pizzo ai sopprusi…

    passando al calcio… x fortuna che ci sono queste occasioni che mi fanno dire ancora quanto è bello il calcio, e nn pensare al marcio del bussines che c’è dietro senza alcun rispetto x i tifosi, prossimamente posterò sullo skifo di messina a livello nazionale è stato scritto solo che nn si è iscritto ma nn il perchè e soprattutto il perchè nn si è formata una nuova società col lodo petrucci, uno schifo di intrecci politico finanziari

  6. Ciao chiudo per ferie…sabato vado al mare ma prima e fo’ una capatina dal mio idolo a Rivolta…..senti e ti porto l’autografo……perchè bene o male l’èèèè anche grazie a lui se oggi siamo dove siamo…..Un abbraccio Cri…

  7. tutto meraviglioso.
    Una nota stonata quella sul Vaticano.
    Opinione personale.
    Se chiedono, vuol dire che c’è autorevolezza.
    Se ascoltano vuol dire che è bene ascoltare.
    Una democrazia deve ascoltare tutti, e molti sono ancora in apparenza cattolici in Italia.
    Se dobbiamo ascoltare un Grillini e una Luxuria, ammetti che quantomeno siamo su un diverso livello.
    Credo che siamo molto prevenuti e poco obiettivi.
    Attento al laicismo, sii laico e basta.

  8. Grazie della visita e grazie soprattutto per aver commentato in modo minuzioso il post sul cervello, mi fa piacere perche’ significa che ci sono ancora persone che apprezzano anche cose spiritose ……… comunque sei a buon punto…. il tuo cervello non e’ messo male:))) scherzo.
    Ti auguro un buon fine settimana, a presto.
    P.s. io sono della juve……….. spero che questo non ti impedisca di passare di nuovo:)))))
    Un saluto

  9. ciao teo!
    se mi bocci solo il riferimento al vaticano
    vuol dire che sono sulla buona strada… 🙂
    Non mi sarei aspettato altro da te, anzi, se non l’avessi fatto mi sarei preoccupato (per me, nel senso che allora significava che mancava qualcosa 🙂

    Sul merito, come ho già avuto modo di scrivere a pony,
    che loro chiedano e che qualcuno li ascolti sta nella dinamica democratica,
    non è che se uno è di questa piuttosto che di quell’altra chiesa non può parlare… ci mancherebbe altro!

    Cosa diversa però è “pretendere” come fanno loro quando impongono ai politici “cattolici” (che poi li vorrei vedere in privato, con tre mogli a testa e i festini romani infrasettimanali, questi presunti difensori della cristianità…) di votare questo o quel provvedimento di legge che poi andrà a valere per tutti, compresi i non cattolici…

    Se il Cardinale X o il Papa Y dicono che quella tal cosa non si deve fare xkè, per loro, è un male, è tutto ok…
    Se invece il Cardinale X o il Papa Y dicono che quella tal cosa non si deve fare xkè, per loro, è un male e quindi dicono ai nostri cosìddetti rappresentanti che DEVONO fare una legge che impedisca quella cosa, allora non ci siamo, semplicemente perchè loro, in quel momento, perdono la loro funzione pastorale diventando rappresentanti di uno stato estero (fino a prova contraria) che si intromette negli affari interni di un altro stato l’Italia.
    Tutto qui.

    Che poi il parere dei religiosi rispetto a un Grillini o a un Luxuria sia di altro spessore è questione di opinioni (su cui concordo) ma, comunque, mi verrebbe anche da dire che i secondi sarebbero in realtà eletti, a differenza dai primi…
    in questo caso però, avendo un’opinione pari a meno 100 dell’attuale vergognosa legge lettorale che fa entrare in parlamento i prescelti delle segreterie e non i prescelti dagli elettori, allora mi astengo.

    Per finire, io mi sento laico e basta, se però combattere per le proprie idee significa poi essere inserito a forza in uno pseudo movimento di pensiero (che per quanto mi riguarda non esiste) allora sarò pure laicista…
    in fondo sono solo parole.

  10. Concordo con il 98 % di quello che hai detto.
    Una riserva ce l’ho sul tuo senso della Democrazia e delle elezioni.
    Abbiamo bisogno di regole, ferme, decise, dove all’interno crescere e costruire, che vadano bene o no per ogni singolo o per ogni categoria o per ogni lobby fa lo stesso.
    Ora, bosogna scegliere dove attingere e perchè!
    oh…il 98% è tanto, non mi dire di no!

  11. ..altro che se è tanto il 98%!!!
    I casi sono due: o in quel 2% c’è un mondo oppure il mondo è nel 98% e lì ci sono solo dei dettagli…
    speriamo nella seconda…
    🙂
    Intanto non vedo neanche alcuna differenza con ciò che scrivi sulla democrazia: infatti sono d’accordo anch’io che servano regole che, ovviamente, potrebbero non vedere tutti d’accordo.
    Basta che siano legittime e abbiano passato il vaglio del Parlamento…
    Il problema è che, come sai bene, ormai in Italia visto l’uso/abuso che viene fatto del voto di fiducia (sia a dx che a sx) il Parlamento è ridotto a un passacarte… senza contare, appunto, come sono arrivati lì gli “eletti” (vedi post precedente)…
    va be’… non mi voglio avvelenare il w-e….

  12. no, non ti avvelenare il week-end, io sono appena tornato dalle vacanze, posso permettermi un po di bile!
    A proposito, ma Mutu resta o va via?
    Se venisse a casa sua, un’altra volta?
    Propongo Mutu per Crespo-Suazo.
    Allettante, non trovi?

  13. Bravo Luk, anch’io adoro il viola, beh ho sposato un toscano 🙂

    ma soprattutto penso che la Chiesa non abbia nulla a che vedere con la fede, ma sia una organizzazione politica mooolto potente, che dovrebbe svolgere i propri compiti con umiltà e non con l’arroganza che la contraddistingue.

    Ciao caro, buon fine settimana!

  14. buona domenica
    auguri
    immagino che onore
    ma avete anche uno striscione allo stadio xkè mi sembra di ricordare uno striscione simile a firenze
    e poi dai che il sorteggio va più che bene nn sono nulla questi cechi, poi nn si può mai dire noi siamo usciti con l’helsimborg :-(((quindi è tutto relativo

  15. Un saluto veloce veloce per augurarti un buon inizio settimana e grazie per aver lasciato un commento anche a chi e’ rovinata dalla fede calcistica:)))))))))
    Cmq la mia e’ solo una preferenza dovendo scegliere tra le tante………………
    Un abbraccio

  16. Eccomi qua Luk, appena tornata a leggere il tuo manifesto.
    Condivisibile anche da chi come me è credente e praticante, ma che crede fondamentalmente nell’autentica laicità dello Stato, che gioverebbe ai cattolici doc i quali potrebbero esprimersi credo molto più liberamente, senza essere accusati ogni volta di essere asserviti alle diplomazie, giustificate, alimentate ed anzi spesso fomentate dai cattolici “spot” che deformano il senso del cattolicesimo.
    Cristiana

  17. Tutto molto condivisibile ma il problema è che leggendo il post si prende ancora più coscienza di quanto si sia lontano dal…… sottosopra e quindi si rischia di rattristarsi ancora di più……
    Ti ringrazio comunque di ricordarmi di come il mondo vada all’incontrario anzi……. sottosopra.
    Sonny

  18. Perché la speranza di poter cambiare la realtà in cui stiamo vivendo non muoia mai. Perché qualcuno abbia il coraggio di denunciare ciò che molti fanno finta di non vedere. Perché in futuro qualcuno sappia che non tutti erano “pecoroni” rassegnati a subire ingiustizie e bugie. Aderisco pienamente e condivido al punto da inserire nel mio blog il tuo banner, augurandomi che molti visitino queste pagine e riescano, se non ad aprire gli occhi, quanto meno ad iniziare a pensare.

  19. chiedi cosa ne penso?…ne penso … che prima di lasciare il commento ho inserito il banner nel mio blog … sai prima gira meglio è ….
    e,dopo aver letto,pubblicato il banner e commentato mi sorge un dubbio…. ma che sei nipote di don Primo??????
    “SOttoSopra sostituisce la visione arcaica da destra o da sinistra ..”
    ciaooooooooooo 😉

Lascia un commento