Diario 99

IL MONDO VISTO DA DENTRO

f9900e27cb107acca6a5ca80fc58fd70.jpg

Giorno 99

Piovoso

E così è arrivato anche il giorno del ritorno. Il ritorno dei nipoti del duce sui colli fatali di Roma. Candidando cicciobello Rutelli, non poteva che finire così. Non ce n’era bisogno, ma adesso abbiamo un motivo in più per tifare Lega e aspirare al federalismo di stampo catalano. Qui ci sentiamo sempre più estranei in un’Italia con cui abbiamo poco da spartire, a tutti i livelli. Federalismo ora. Poi vedremo in loco a chi delegare la gestione del bene pubblico. Di sicuro, chiunque sarà, non dovrà avere niente da spartire con il palazzi romani. Per esempio, candidare tal Achille Serra a sindaco di Firenze, significherebbe perdere inesorabilmente anche questo comune. Semmai qualcuno nella sede romana (guarda caso) del PD avesse avuto un’idea del genere (come ho incredibilmente letto da qualche parte sul web), gli consiglio vivamente di passare subito oltre. Una presa di giro di questo tipo sarebbe accolta, quanto meno, come una provocazione. E di sicuro otterrebbe, immediatamente, l’alienazione dei tanti che come me di certe facce non ne possono più. Questi signori del PD devono ricominciare ad ascoltare i bisogni reali della gente. Per quanto si sentano portatori di verità (ma un po’ di sana autocritica, no?), non sono altro che la prova vivente di quanto la rappresentanza politica ad alto livello allontani, chi la pratica, dalla realtà. Ascoltare il consiglio di Massimo Cacciari di federare anche il partito, non sarebbe una cattiva idea, mi credano. Comunque, il periodo delle elezioni è finito. Ci prepariamo a una quaresima che ci auguriamo sfoci nella pasqua dell’autodeterminazione, territoriale e rappresentativa. Per la prima serve la Lega, per la seconda conteremo su noi stessi. E che il dio della sanità mentale ci dia una mano.

Diario 99ultima modifica: 2008-04-29T12:46:29+02:00da luk4.p
Reposta per primo quest’articolo