Guardie e ladri, quadri: Ciuga e Gange

Dopo le meritate (credo) vacanze, riprendo a pubblicare le bellissime trasposizioni grafiche dei miei racconti, realizzate da Nora Buxareu. Il sesto quadro è…

Giuga e Gange

Ciuga e Gange

Il Ciuga sembrava non aver capito la domanda perché guardò la vincita senza aprire bocca. Poi reagì, improvviso:«A me mi sembra un incubo… mica ti vo’ mette’ a lavorare,vero?»
«Icché ti sembro rimbischerito?» replicò l’altro raccogliendo i gettoni.
«E allora icché tu vo’ fare?»
«Ancora unn’ho deciso.» Il Gange accese un’altra sigaretta e reinserì tutte le monete nella macchina. «C’ho du’ òscions…»
«Du’ che?»
«Òscions, opzioni, du’ possibilità.»
«E cioè?»
«O finanziere o politico», concluse il Gange con enfasi, espirando il fumo.
Il Ciuga rimase a bocca aperta.
Nella sala principale qualcuno gridò: «Oreste, gira!»
[…]

Chi sono questi due? Da dove vengono? Dove vanno? E perché ci vanno? E Oreste? Icché de’e girare?!?

Come sempre, per scoprirlo basta acquistare il libro sul web direttamente dalle Edizioni La Gru (senza spese di spedizione).

Buona lettura.

 edizioni la gru,guardie e ladri,firenze

Guardie e ladri, quadri: Ciuga e Gangeultima modifica: 2013-08-18T19:23:00+00:00da luk4.p
Reposta per primo quest’articolo

3 pensieri su “Guardie e ladri, quadri: Ciuga e Gange

Lascia un commento