La fisica dei guanti

lezioni-di-matematica-e-fisica_27.jpgPraticando il mondo dei blog e i suoi abitanti, sono riuscito a concepire (mai verbo fu più azzeccato!) alcune idee che, per la loro originalità e perspicacia, resteranno scolpite perennemente nella memoria mia e dei miei più prossimi amici e parenti. Per non lasciare le genti prive di cotanta sapienza e per evitare che, un giorno, un Bell qualunque (se non sai a cosa mi riferisco, leggi qui) si appropri impropriamente della mia creatura, traendone iniquo vantaggio, mi approprinquo a incidere il primo graffito di illuminazione sul novello muro dell’umana conoscenza (questa è pomposa forte!) che è il www.

Prima legge relativistica dei corpi ®

Un corpo si muove in uno spazio, se c’è posto.

Prima appendice alla legge ®

Se non c’è posto, sta fermo.

(post contra personam 🙂

Ora c’hanno davvero (cor)rotto!

d54a304ae832b99ebbe9ccefbcc07a3d.png?1256698845Marrazzo: si dimette e lascia la presidenza della regione “per sofferenza estrema”. (per carità di patria, non ci chiediamo dove… Questa vicenda mi ricorda qualcun’altro… uno che tromba tanto tanto… ma finto finto… uno importante… uno che c’ha qualcosa di grosso da nascondere sotto sotto… ah già! Rocco Siffredi!)

Mills: condanna confermata in appello. L’avvocato fu corrotto. (quesito: da chi? 1. uno passato di lì per caso; 2. un abitante di Marte alla ricerca di una cabina telefonica; 3. una escort in visita a un trans; 4. un puffo blu, anzi, azzurro).

Berlusconi: telefona a Ballarò per dire che i pm sono tutti comunisti. (come: i giudici di Milano, i giudici della Consulta, i giudici; i giornalisti di Repubblica, i giornalisti dell’Espresso, i giornalisti giornalisti; i giocatori dell’Inter; Putin …ehm, no, Putin, no…; i preti cattocomunisti, i preti cattocristiani, i preti; il governatore della banca d’Italia, il governatore della Toscana, il governatore della Jakuzia; i portavoce della commissione europea; i cinesi… no, i cinesi, no…, i cubani …i cubani, sì…; i medici, i poliziotti, gli insegnanti, i fannulloni in generale; gli attori come Placido e i registi come Placido; Guccini, De Gregori, De Andrè e De Coubertain; Santoro, Travaglio, Robin Hood e Giovanni… un mio amico…; tutti gli italiani che non lo votano; vari ed eventuali)

Rutelli: sceglie un tragitto differente dal PD. (aaalleluja, aaalleluja, alleluja alleluja!!! – da cantare sul motivo di “alleluja, alleluja”).

La borsa dei titoli

03f9caab9d811680530a14a2089ac1f7.png?1256279416

LIBERAZIONE – Chi… io?! – (no, noi…)

LIBERO – La rivoluzione fiscale di Silvio – sottotitolo: Berlusconi spiazza tutti e annuncia: “Aboliremo l’Irap” (poi l’Iva, l’Irpef, l’abbonamento Rai e la tassa sugli alcolici, quindi tutti da me a festeggiare!)

AVVENIRE – Nuovi poveri in coda – sottotitolo: Il 20% in più di richieste d’aiuto a centri e mense (prese d’assalto quelle di Montecitorio e Palazzo Madama, gli ignari parlamentari, sorpresi dalla folla, hanno chiesto da dove uscissero tutti quei pessimisti. La risposta è stata ##@§#@§§!)

LA REPUBBLICA – L’inchiesta sul prof negazionista – occhiello: Protestano gli ebrei, Alemanno lo condanna. Lui replica: libertà di pensiero (e di dire cazzate, in fondo lo sanno tutti che la shoa è solo un’invenzione degli extraterrestri e appena potrò tornare ad Atlantide ve lo dimostrerò!)

TUTTOSPORT – La Juve sceglie Zuniga o Rafinha – sottotitolo: A gennaio in arrivo il rinforzo per la fascia destra (quella che ruba meglio, per cui direi che il più adatto è SGRafinha)

Goodbye Kareggi!

uomo – Pronto? Dimostratemi che siete il centralino!

donna – Scusi, è urgente! Mi passa l’astrologo?

donna – Pronto? Mi passa quell’ufficio dove ci sono quelle tre persone… Che ce l’ha presente?

donna – L’altro mercoledì una mia amica si è buttata dalla finestra… Mi sa dire dov’è?

uomo – Mi passa la trematologia?

donna – Pronto? Mi passa il reparto dove si può sapere chi è il padre nel giro di un mese?

uomo – Mi passa la macello facciale?

donna – Pronto? Volevo fare un’ecografia prevaginale.

donna – Mi passate qualcuno che ha a che fare con i figlioli?

donna – Pronto? Che mi passa qualcuno che posso vociare?

uomo – Mi passa la Portineria di tutte le Portinerie?

Queste sono solo un assaggio delle telefonate che giungono al centralino del policlinico fiorentino di Careggi, raccolte da due bravissimi autori teatrali, Alessandro Bini e Bruno Magrini, nel loro libro “Goodbye Kareggi”. Il libro è una fonte di risate, ma soprattutto un affresco dell’umanità che giornalmente ha a che fare con il dolore, la paura e l’incertezza di chi si avvicina, per vari motivi, a un mega ospedale com’è quello di Careggi, in pratica, una città nella città. Compratelo.

n106283090751_6803.jpg

Er più!

maga01g.jpg“…l’editore di giornali come Repubblica e L’Espresso, che ha aperto una campagna di attacco al premier magari nella consapevolezza di avere un’azione civile in corso, affidata a un giudice del quale se ne sentiranno venire fuori delle belle.” Silvio Berlusconi, Benevento, 11.10.2009 (corriere.it)

Essebì, il più bravo mago degli ultimi 150 anni!

Sono «in assoluto il maggior perseguitato di tutta la storia» dai giudici, si rallegra in conferenza stampa al termine del Consigli dei ministri, di aver avuto i mezzi «per affrontare» centinaia di processi. Una disponibilità economica «che mi ha permesso di spendere 200 milioni di euro per pagare i consulenti e i giudici»”. Silvio Berlusconi, Roma, 9.10.2009. (lastampa.it)

Essebì, il più grande perseguitato (da se stesso  – ndL) di tutta la storia!

Lodo come un riccio!

Sono giorni un po’ così. C’ho un sacco di lavoro da fare e quando torno a casa, il solo pensiero di accendere il pc, mi spenge. Quindi sono stato al cinema. Due volte.

whatever-works-480x285.jpgLa prima a vedere l’ultimo film del mitico Woody Allen, Basta che funzioni. Regia, che ve lo dico affà. Attori, bravissimi, anche se il doppiaggio non gli rende il giusto merito. Sceneggiatura, più che sufficente per la storia, ottima per i dialoghi.  Da vedere assolutamente, magari portandosi dietro un bloc notes e una matita per appuntarsi più di una battuta. Una delle più belle: “Tua madre è una donna, vero?”. Voto personale: 8,5.

La seconda è toccato a Bastardi senza gloria e qui, scusate se esagero, ma se vi piace Tarantino, siamo all’apoteosi. La storia è superlativa e il fatto che sia piena di citazioni piuttosto che di verosomiglianza la rende assolutamente spettacolare. Gli attori sono tutti molto bravi e il casting è stato veramente eccezionale (per avere un’idea, guardate le facce dei cd “bastardi”). Qui è da segnalare pure il doppiaggio, ottimo. 1254402201245_ib_024141.jpgCitazione speciale merita assolutamente il qui accanto raffigurato Christoph Waltz che, secondo me, ha fatto una prestazione da oscar. La sua interpretazione merita da sola il biglietto, giuro. C’è pure il Pitt, che però spicca solo per l’interpretazione stile Brando di un falso siciliano. Da maestro le scene di caos pulp che ormai sono un classico per il grande Quentin. Assolutamente da vedere per chi ha amato le Iene e Pulp Fiction e adorato Jakie Brown e Kill Bill. “Bastardi” è già pronto per diventare il prossimo cult movie di fine decennio. Da evitare invece per tutti coloro che non sopportano un po’ di sangue sullo schermo e non capiscono le trame schizzofreniche fuori dalla realtà. Voto personale: 9.

Ah già, nel frattempo la Consulta ha sentenziato che il lodo Alfano è incostituzionale. Chi l’avrebbe mai detto?

Pubblica insicurezza

9223_1241660649968_1482897922_668338_2182417_a.jpg

Oggi i Sindacati della Polizia

MANIFESTANO

• CONTRO la politica degli annunci del Governo Berlusconi sulla sicurezza;
• CONTROla politica delle promesse del Governo Berlusconi verso gli operatori della sicurezza;
• CONTRO pesantissimi tagli di risorse che produrranno il collasso del sistema sicurezza;
• CONTRO la mancanza di nuove assunzioni di personale per abbassare l’età media dei poliziotti che è superiore ai 47 anni, ripianare le insostenibili carenze d’organico e le vacanze che si determinano con i pensionamenti.
• CONTRO il mancato stanziamento di risorse economiche per il rinnovo del Contratto Nazionale di Lavoro per il biennio 2008/2009 scaduto da due anni;
• CONTRO l’offerta del Governo Berlusconi di attribuire un aumento contrattuale biennale di 40 euro lordi per un agente che offende la professionalità e la dignità della funzione;
• CONTRO l’offerta del Governo Berlusconi di attribuire 2 euro lordi per ogni poliziotto per valorizzare la specificità professionale ed incrementare le indennità operative dei poliziotti;
• CONTRO il mancato stanziamento pluriennale di risorse adeguate per realizzare il riordino delle carriere quale condizione necessaria ed urgente per adeguare e rendere più efficiente il modello sicurezza del Paese;
• CONTRO il mancato avvio del confronto sulla previdenza complementare che rischia di produrre danni irreversibili per i poliziotti più giovani;

Tutto questo accade nonostante i poliziotti abbiano finora continuato silenziosamente a lavorare e ad ottenere grandi successi nella lotta contro la mafia, il terrorismo, la criminalità diffusa, che questo Governo ha continuamente pubblicizzato ed ascritto alla propria politica sulla sicurezza mentre sono solo il risultato del senso dello Stato e del grande impegno e dell’alto senso di responsabilità dei poliziotti.
Dopo quasi due anni di promesse e di atteggiamenti dilatori del Governo i poliziotti dicono BASTA e si preparano ad attuare una serie di azioni di protesta per denunciare all’opinione pubblica la scandalosa ed inaccettabile situazione in cui vivono e operano.

(Giusto per informazione, dato che nessuno ve lo dirà mai nè in tv nè altrove)

Vox populi

uid_1241ba83779.145.145.jpgLette in piazza a Roma:

Il silenzio è del colpevole

Ho risposto alle 10 domande… le ho sbagliate tutte

Decreto Legge 1234 del 3.10.2009: Berlusconi è alto.

I think we’ve got a problem

Silvio, querela Marzullo, fa troppe domande

Se la risposta è Berlusconi, la domanda è sbagliata

TG1: Ford Escort a Roma – TG2: Una escort a Roma – TG3: Sesso a pagamento a palazzo Grazioli – TG4-TG5-St.Ap.: Il Presidente del Consiglio prova a Roma la nuova Ford Escort tra due ali di folla.